domenica 20 gennaio 2013

Nota AIFA n. 84


La nota 84 si occupa dei farmaci antivirali utilizzati contro gli herpes virus (aciclovir, valaciclovir, famciclovir, brivudina)

La prescrizione a carico del SSN in soggetti immunocompetenti è limitata alle seguenti condizioni:

Virus Herpes simplex

·        trattamento delle infezioni genitali acute
aciclovir, famciclovir, valaciclovir
·        profilassi e trattamento delle recidive a localizzazione genitale
aciclovir, famciclovir, valaciclovir
·        cheratite erpetica
aciclovir
·        trattamento della stomatite in età pediatrica
aciclovir

Virus varicella-zoster (VZV)

·        trattamento della varicella
aciclovir
·        trattamento delle infezioni cutanee da VZV
aciclovir, famciclovir, valaciclovir, brivudin.

La prescrizione dei farmaci attivi sui virus erpetici è rimborsata dal SSN anche per le altre indicazioni autorizzate nei pazienti immunocompromessi.


Soggetti immunocompetenti

Nella terapia dell’Herpes simplex a localizzazione genitale l’aciclovir è il farmaco di riferimento, con dimostrata superiorità sul placebo. Valaciclovir e famciclovir sono farmaci più recenti, per i quali è dimostrata un’efficacia pari all’aciclovir in studi controllati comparativi .
Studi clinici dimostrano altresì l’efficacia di aciclovir vs placebo per la profilassi delle recidive dell’Herpes genitale, così come l’equivalenza di valaciclovir e famciclovir con l’aciclovir.
La gengivostomatite erpetica, la più comune manifestazione clinica dell’infezione primaria da HSV-1 in età pediatrica, in genere autolimitantesi, ha un decorso di 10-14 giorni e determina difficoltà all’alimentazione e alla reidratazione che spesso conducono all’ospedalizzazione. Aciclovir ha dimostrato più precoce scomparsa delle lesioni e dei sintomi, riduzione del tempo di viral shedding, basso tasso di ricorrenze, assenza di eventi avversi rispetto al placebo.
Nella terapia della varicella, l’aciclovir è il farmaco di riferimento, e valaciclovir e famciclovir non sono autorizzati per tale trattamento. Brivudin è un analogo nucleosidico pirimidinico registrato per la sola indicazione dell’infezione da VZV.
Per la terapia delle infezioni cutanee da herpes zoster, invece, l’aciclovir non è più generalmente considerato il farmaco di riferimento, sebbene l’efficacia rispetto al placebo rimanga confermata. Valaciclovir risulta infatti più efficace di aciclovir nell’accorciamento della durata del dolore associato alle lesioni cutanee e nella riduzione della neurite post-erpetica. Famciclovir e equivalente ad aciclovir in termini di risoluzione delle lesioni cutanee e del dolore associato. Valaciclovir e famciclovir sono stati giudicati equivalenti per quanto riguarda tempo di risoluzione del dolore e nella prevenzione della neuropatia posterpetica.


Soggetti immunocompromessi

La prescrizione dei farmaci attivi sui virus erpetici è rimborsata dal SSN in tutte le indicazioni autorizzate.

Nota AIFA n. 84 integrale

Nessun commento:

Posta un commento